Scegliere un Kong per cani: i vantaggi e i costi del gioco

Come riporta ansa.it, in Italia ci sono 60 milioni di cani e come scrive dirittierisposte.it: “sui proprietari di animali domestici, gravano una serie di doveri e di responsabilità che è bene conoscere.”. Per mantenere nel migliore dei modi un animale domestico come il cane è necessario provvedere ad una corretta alimentazione, ad una giusta attività fisica e ad alcune pratiche imprescindibili come i lavaggi accurati e la toelettatura.

Tuttavia, il cane ha bisogno anche di giocare per stimolare intuito e creatività e per stabilire un rapporto indissolubile con il padrone e con l’intera famiglia.

Esistono svariati giochi per i nostri amici a 4 zampe, ma uno di quelli maggiormente apprezzati è senz’altro il Kong, che risulta particolarmente adatto ad elevare il livello di intelligenza del cane. Si tratta di un gioco che presenta dei vantaggi che meritano di essere approfonditi, in modo tale da poter valutare serenamente la possibilità di acquistarlo.

Cos’è il Kong per cane e come funziona

Il Kong per cani non è un gioco “nuovo”, dato che esiste fin dal 1976. La sua peculiarità consiste nel fatto che, oltre a far divertire il nostro amico peloso, è in grado anche di stimolare il cucciolo con un rinforzo positivo, come riportato in questo articolo sul sito www.myfrenchies.it, che ne elogia i risultati positivi sull’educazione del cane.

La sua struttura “conica” ricorda molto quella di un alveare: al suo interno vengono inseriti dei piccoli bocconi che l’animale dovrà cercare di masticare.

Il Kong è talmente divertente e versatile da risultare molto gettonato anche tra gli educatori cinofili che addestrano i cani. L’obiettivo del Kong è proprio quello di far capire al cane come andare a mordere senza arrecare un danno (ad esempio a degli oggetti di valore, ndr).

Questo gioco a forma conica è disponibile in diverse dimensioni, che si differenziano in base alla tipologia del cane. Grazie al Kong, il nostro “pet” potrà divertirsi e al tempo stesso sviluppare le proprie capacità.

Perché il Kong per cane è così efficace?

L’efficacia del Kong per cane sta proprio nella sua “duplice funzione”. Il gioco fa sì che il cane impari cosa mordere senza essere distratto da altro ed evita che il nostro cane possa annoiarsi.

Il principio “base” del Kong è quello di elargire un “premio” al cane se resta concentrato sull’obiettivo senza lasciarsi distrarre da altro: insistendo sul Kong otterrà infatti l’alimento al suo interno, che può essere un biscotto o dei bocconcini. Inoltre, il Kong consente al cane di sfogarsi e appagarsi, mantenendo un adeguato livello di relax.

Con cosa va riempito il Kong?

Quali alimenti conviene introdurre all’interno del Kong? È questa la domanda che molto spesso si pongono coloro che intendono sfruttare le potenzialità del gioco a forma conica.

Gli esperti consigliano di riempire il Kong con dei semplici “snack” o comunque con dei cibi che il nostro cane considera molto appetitosi.

Chiaramente, con gli alimenti che il nostro amico peloso ama di più il gioco è destinato a durare poco: ecco perché una possibile alternativa è quella di utilizzare anche cibi cremosi, come ad esempio lo yogurt oppure una purea che può essere realizzata con svariati ingredienti.

Come acquistare il Kong

Il Kong può essere acquistato nei negozi specializzati dove è possibile trovare tutto ciò che riguarda i nostri amici cani, ma anche sui vari siti web come Zooplus che offrono spesso anche sconti interessanti.

A proposito del prezzo: di norma un Kong senza troppe pretese può costare anche solo 5 euro, ma se si è alla ricerca di qualcosa di più elaborato bisogna mettere in conto una spesa che si aggirerà intorno alle 25 euro.

Giocare con il proprio cane: un’attività indispensabile

Il Kong non deve in nessun modo sostituire il padrone, ma al contrario è uno strumento ideale per rendere più saldo il legame tra il proprietario e il cane.

Caniepadronifelici

Ho vissuto senza animali domestici per 30 anni, anni accompagnati dalla paura verso cani e gatti che mi è stata trasmessa da mia madre. Oggi mi chiedo come abbia potuto vivere tanti anni senza la loro compagnia. Se non si è capito ci siamo conosciuti, la paura è passata e siamo diventati grandi amici :)

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi