Quanto costa un cane? Le spese da sostenere per mantenere un cane

Adottare un animale dev’essere una scelta consapevole e ben ponderata per non rischiare si trovarsi successivamente in difficoltà. Una delle cose che bisognerebbe sapere è quanto costa un cane pensando non solo al prezzo d’acquisto, spesa facilmente abbattibile, ma anche alle spese quotidiane ed eccezionali.
Sapere quanto costa un cane è solo uno dei tanti punti che rendono una persona consapevole del passo che sta facendo perché bisogna tenere presente che il nostro fedele quattro zampe è un essere vivente con determinati bisogni e diritti. E’ quindi necessario pensare che un cane, come un altro qualsiasi animale da compagnia, abbia dei costi fissi derivati dall’alimentazione, dalle cure mediche  per la profilassi, la prevenzione e purtroppo anche la cura. Non bisogna dimenticare i costi per i giochi, per i viaggi e per gli accessori in generale.

Acquistare un cane

Quando si pensa a quanto costa un cane subito viene alla mente il prezzo d’acquisto dell’animale ed in effetti questa può essere una grossa fonte di spesa. Ma prima ancora di parlare del denaro è necessario fare i conti con sé stessi perché il cane non è un giocattolo, quindi non è possibile acquistarlo solo perché “ci piace”. Il rapporto tra cane ed uomo si perde all’alba della civilizzazione  umana, creando col tempo una vera e propria selezione per rendere più facile il lavoro dell’uomo. Ogni razza ha quindi degli aspetti positivi ed alcuni negativi che devono essere tenuti in seria considerazione per non avere dei problemi abbastanza seri successivamente. Quindi se si ha bisogno di un cane molto affidabile che faccia la guardia si può pensare al cane pastore italiano, razza autoctona in grado di dare molta soddisfazione, oppure i più conosciuti pastore tedesco o pastore belga. Vi sono alcune razze molto in voga, come il Jack Russel, per la loro bellezza ma è bene tenere presente che essendo cani da tana potranno creare problemi per la loro grande vivacità. Poi vi sono i cani difficili da trattare che dovrebbero esser presi esclusivamente da gente molto esperta, perché in mani improprie possono portare a seri problemi. Quando si acquista un cane dev’essere ben chiara la sua provenienza e questo non solo per motivi economici (molti cani provenienti dall’Est europeo arrivano in Italia con seri problemi di salute) ma anche da quello etico, perché chi ama gli animali dovrebbe opporsi strenuamente alla tratta di questi poveri animali. La scelta che però dev’essere presa in seria considerazione è la possibilità di adottare un cane da un canile. Scegliere di far entrare a casa propria un ex randagio significa donargli una nuova vita dopo, molto probabilmente, una vita di difficile fatta di stenti e di violenza. Recandosi ad un canile i volontari saranno felici di indicarvi, in base alle proprie necessità, il quattro zampe che più si potrebbe adattare ai propri bisogni, perché il nostro amico deve sentirsi a proprio agio nella sua casa. Quindi è necessario farsi un bel esame di coscienza prima di adottare un cane.

Spese mediche

Una spesa sicura da mettere in conto quando si pensa a quanto costa un cane sono le spese sanitarie sia ordinarie che straordinarie. Gli animali hanno bisogno di una copertura completa dalle principali malattie che potrebbero creare danni anche molto seri fino alla morte. Quando si sente dire che gli animali un tempo non erano vaccinati eppure vivevano tanto, si deve ricordare che non bisogna solo tenere presente la lunghezza della vita ma anche la sua qualità. I vaccini dei cani sono importanti per proteggere l’animale da malattie sia virali sia batteriche come la leptospirosi, la parvovirosi, il cimurro, l’epatite infettiva, le infezioni respiratorie causate dal virus della parainfluenza, la bordatella bronchiseptica e l’adenovirus. Altro importante vaccino è quello contro la filariasi. Poi vi sono le cure mediche derivate dalla profilassi antiparassitaria contro parassiti come zecche e pulci. Senza dimenticare quello per il protozoo Leishamania Infantum che provoca la tanto temuta, a ragione, Leishmania e viene trasmessa tramite la puntura di insetti infetti, per lo più zanzare e flebotomi. Altre spese derivano dalla sterilizzazione del cane che possono essere abbastanza elevate trattandosi di un vero e proprio intervento, mentre quelle per la castrazione sono più moderate. Alcune di queste spese possono essere abbattute appoggiandosi ai servizi offerti dall’ufficio d’igiene locale ma è sempre meglio affidarsi a chi seguirà l’animale.

Viaggiare con un cane

Viaggiare con un cane porta a spese maggiori perché vi è la necessità di farsi rilasciare il passaporto canino che sottende il vaccino antirabbico. Trasportare un cane in aereo può essere molto complicato ed oneroso perché bisogna tenere in grande conto non solo le spese derivanti dal trasporto (in questo caso è sempre bene accertarsi che la compagnia aerea pressurizzi adeguatamente il vano bagagli per non far morire asfissiato il nostro amico animale) ma anche quelli per l’acquisto di trasportini raccomandati dallo IATA. E’ bene quindi, prima di acquistare il biglietto aereo, informarsi molto bene riguardo la loro politica sugli animali, perché sarebbe un discorso molto complesso e lungo da fare in questa occasione.

Il cibo

Il cibo per tutti gli esseri viventi è un fattore molto importante perché dalla sua qualità dipendono la salute e la vivacità del proprio cane. Non è possibile indicare un determinato tipo di cibo perché ogni individuo può avere una determinata intolleranza che potrebbe creare non pochi problemi alla vita di un animale. Scegliere una marca è comunque un punto cardine del benessere canino, quindi è bene preferire marche che adoperano alimenti naturali senza additivi, prodotti OGM e scarti vari ed eventuali. In questo settore le aziende italiane sono riuscite a raggiungere  livelli d’eccellenza, mentre non bisogna puntare sull’alimentazione umana perché il corpo del cane è differente dal nostro, inoltre si potrebbe non fornire un apporto sufficiente di proteine e vitamine. In questo caso, per risparmiare, è possibile acquistare pacchi di grandi quantità facendo attenzione a conservarli in modo opportuno. Anche se non si tratta di cibo vero e proprio si devono includere i biscotti, molto utili se si vuole “comunicare” con il proprio cane ed i prodotti per la pulizia dei denti. Questo è un punto molto importante per la salute dei denti e delle gengive e si può far ciò adoperando il dentifricio per cani con relativo spazzolino, il colluttorio per animali o in alternativa gli alimenti che per le loro caratteristiche tendono a pulire i denti dalla placca e dai residui.

Spese per cucce, vestiti, giochi e molto altro

Un cane deve avere il suo bel corredino che comprende la ciotola dell’acqua e quella del cibo, la cuccia e naturalmente i giochi. Quando si parla di giochi si può optare per quelli che stimolano l’intelligenza, ovvero che spingono il cane a risolvere dei piccoli enigmi per arrivare al premio finale molto spesso un biscotto. Per l’inverno è possibile acquistare dei vestiti molto utili per tenere al caldo e proteggere dalle intemperie. Poi bisogna scegliere tra guinzaglio o pettorina, facendo riaprire l’eterna polemica tra chi elogia le doti di uno o dell’altro accessorio. La scelta della cuccia è un’altra scelta importante perché da essa deriva il benessere psicofisico del nostro amico peloso, tenendo presente la grandezza, i materiali e la sua collocazione.

Conclusioni

Quanto costa un cane? Le voci di spesa sono molte ed a volte abbastanza elevate ma tutte necessarie per cercare di assicurare una bella vita al nostro amico peloso. I tempi sono cambiati e con essi anche la modalità con la quale noi umani ci interfacciamo con gli animali da affezione e quindi con i cani. Bisogna tenere presente che molte delle spese esposte in questa guida, ad eccezione di quelle per il passaporto e per il viaggio, sono necessarie per far vivere una lunga e felice vita. Per concludere ricordiamo che un animale dev’essere rispettato e trattato con il massimo delle premure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi