Quanto costa sterilizzare il cane?

Veterinario

La sterilizzazione di un cane femmina è molto importante ed ha benefici sulla salute del cane stesso, benefici come la riduzione del rischio di tumori al seno, infezioni uterine, cisti ovariche ed altri disturbi importanti.

Specialmente se non si è in grado di occuparsi di una cucciolata, impegno importante, è assolutamente consigliabile pensare alla sterilizzazione. In questo modo si evitano anche le complicazioni legate alla gravidanza ed al post parto. Infine, sembra anche, da studi effettuati, che un cane sterilizzato abbia un’aspettativa di vita superiore di 3 anni rispetto ad un esemplare non castrato.

In questo articolo vedremo quanto costa castrare un cane e quali sono i metodi maggiormente utilizzati, in questo modo la scelta sarà certamente più facile.

Le tipologie di sterilizzazione del cane femmina

Attualmente esistono due principali tecniche di sterilizzazione:

  • Tecnica laparoscopica. Nel corso dell’intervento vengono rimosse le ovaie praticando due piccole incisioni
  • Tecnica tradizionale. In questo caso il cane subisce un vero e proprio intervento chirurgico volto all’asportazione dell’utero e delle ovaie

Per sapere nel dettaglio quale tecnica sia meglio per il vostro cane è bene rivolgersi al veterinario di fiducia il quale potrà consigliarvi al meglio. Solitamente si consiglia di effettuare la sterilizzazione intorno ai sei mesi di vita anticipando così il primo ciclo. Alcuni veterinari, però, suggeriscono di aspettare l’arrivo del primo ciclo in modo da aspettare la conclusione del naturale sviluppo e crescita del cane. Dal momento che si tratta di un’operazione chirurgica, è previsto un periodo di convalescenza e ripresa dall’intervento.

Il cane potrebbe mostrare sintomi come nausea e perdita dell’appetito, disagio nella zona addominale, prurito nel punto dell’incisione. Normalmente un cane femmina si riprende completamente da un intervento di sterilizzazione nel giro di un paio di settimane. Il decorso specifico dipende poi, naturalmente, dal singolo cane.

In questa fase è essenziale fare attenzione a somministrare tutti i medicinali prescritti dal veterinario.

Quanto costa castrare un cane: le variabili

Il costo medio per castrare un cane femmina va dai 150 ai 300 euro. A questi bisogna aggiungere una cifra di circa 40-70 euro per le analisi che devono essere eseguite prima dell’intervento. Altre variabili sono la presenza o meno di un collare elisabettiano, la somministrazione di certi medicinali e la stazza del cane. In generale la forbice del prezzo è data dalla tecnica che viene utilizzata ma anche da altri fattori come il livello di professionalità ed esperienza del veterinario e l’eventuale impiego di personale extra in fase operatoria.

E’ importante valutare attentamente i rischi connessi ad un prezzo troppo basso, se non vengono calcolati si rischia di danneggiare, anche gravemente, la salute del proprio cane. Dal momento che si tratta di un intervento chirurgico devono essere presenti una serie di caratteristiche fondamentali per la buona riuscita dello stesso, caratteristiche come l’attrezzatura adeguata della sala operatoria, il personale qualificato, materiali di qualità e perfettamente sterili ed un centro veterinario ben attrezzato. Sapendo ora quanto costa castrare un cane e conoscendo i rischi di valutare prezzi troppo bassi è quindi possibile prendere la giusta scelta.