Informazioni sul coprisedile auto per il cane

Cane in auto

Bella la vita insieme ad un cane: ci sarà sempre qualcuno pronto a dispensare affetto senza pretendere niente in cambio, ci sarà sempre un pelosetto da stringere a sé con la consapevolezza di essere da lui amati senza condizione alcuna, ma ci sarà sempre anche qualche ciuffo di peli che sbucherà a tradimento da ogni dove, macchina compresa.

Vi siete riconosciuti nella descrizione? Urge una soluzione? Beh, almeno per quanto riguarda la vostra vettura, si potrebbe ricorrere ai coprisedili per auto.

Coprisedili per auto: la versione per cani

I coprisedili per l’auto non sono destinati soltanto agli umani: esistono infatti degli oggetti di questo tipo pensati proprio per sopperire alle necessità di Fido&Co. Se inizialmente allo scopo si sacrificava qualche vecchia coperta da adagiare sul divanetto dell’abitacolo, al giorno d’oggi ci siamo in tal senso un po’evoluti.

Si può quindi agevolmente ricorrere ai coprisedili, dei prodotti molto economici ed altrettanto resistenti ed in molti casi impermeabili: insomma perfetti per evitare che Fido depositi sul sedile pelo, sporcizia di ogni ordine e grado e… qualcos’altro di ancor meno desiderabile.

Ma dove comprarli? Questi oggetti sono presenti nei negozi di articoli per la cura degli animali, ma molto più facilmente sono reperibili online (vi consiglio petsgadget.it).

Come usare i coprisedili per auto?

Solitamente questi articoli hanno misure standard. La loro installazione poi è semplicissima: vi basterà infatti appendere le cinghie di cui sono dotati sui lati ai poggiatesta della vostra auto. Si viene a creare quindi una sorta di grande trasportino con l’unico handicap che il pelosetto di turno potrà sfruttare il sedile da una parte, mentre dall’altra non avrà alcun appoggio: magari inizialmente si sentirà un po’ spiazzato da questa situazione, ma poi ci farà l’abitudine.

Se ciò non dovesse avvenire, considerate comunque la possibilità di installare il telone in modo da coprire soltanto il divanetto posteriore: vi basterà non agganciare le cinghie sui poggiatesta del conducente e del secondo passeggero. Questa soluzione è comunque consigliabile soltanto ai fortunati padroni di cani poco movimentati.

Se nessuna delle due soluzioni vi aggrada o sembra convincere il vostro amico a quattro zampe, orientatevi allora su un modello a vasca. Esso differisce dalle altre tipologie di coprisedile semplicemente perché è applicabile anche agli sportelli creando per l’appunto un effetto vasca da bagno.

Coprisedili per cane: sono davvero utili?

Direi di sì. Possono essere disinstallati all’occorrenza con estrema facilità, essere sostituiti senza grossi problemi dopo periodi di tempo relativamente lunghi (in media, a meno che non abbiate adottato un piccolo vandalo, 12 mesi) e costano pochissimo.

Attenzione però: per quanto capaci di proteggere la tappezzeria della vostra auto, questi oggetti non sempre hanno il potere filtrante ed impermeabile che ci si aspetta. Insomma: di eterno non c’è niente, nemmeno i coprisedili.

Si consiglia, vista anche l’estrema facilità di installazione e smontaggio, di lavare l’oggetto dopo ogni utilizzo: diversamente l’auto, per quanto pulita, rischia comunque di emanare cattivi odori il che, soprattutto se siete soliti viaggiare in compagnia, non è granché piacevole.