Cani e gatti: è possibile andare d’accordo?

Film, cartoni animati e storie ci hanno sempre mostrato l’immagine di cani e gatti come acerrimi nemici, ma sarà vero o è solo un luogo comune da sfatare? Nel nostro immaginario pensiamo al rapporto tra cani e gatti come due esseri che si detestano e litigano tra di loro, con il cane che rincorre il gatto per fargli fare chissà che fine.

Gatto sdraiato sul cane

In realtà non è proprio così, e ne abbiamo parlato anche con una grande estimatrice dei gatti, Elisa, che ha fondato il sito www.miciogatto.it.

Anche secondo la sua esperienza e l’esperienza degli etologi e comportamentalisti che collaborano con lei, cani e gatti possono benissimo andare d’accordo e creare una bella ed armoniosa amicizia, come può accadere tra qualsiasi specie animale.

Cani e gatti sono due specie animali molto diverse tra loro, anche se sono le principali specie che vivono nelle case di noi umani, ma possono convivere benissimo sotto lo stesso tetto.

Il cane è un animale sociale, tende ad avere un rapporto di sottomissione al suo padrone e a voler sempre interagire con lui attraverso il gioco, le coccole, le attenzioni costanti.
Anche il gatto è un animale sociale, ma solo se le risorse messe a sua disposizione sono abbondanti e sempre raggiungibili e quando non si sente minacciato nel suo territorio.
Il gatto stringe rapporti molto stretti con il suo umano, che però non possiamo di certo definire “padrone”.
Anzi, e molti di noi che convivono con un gatto lo sanno, il gatto tenderà a vedere il suo umano come il suo umile servitore.

Cani e gatti come farli andare d’accordo

Scherzi a parte, sicuramente la convivenza tra cane e gatto sarà molto più facile se i due animali sono cresciuti assieme, o se è stato introdotto il gatto in una casa in cui c’era già un cane.
Ci possono essere dei problemi invece se viene inserito un cane in una casa dove c’è già un gatto, magari un gatto adulto.
In questo caso il gatto potrebbe vedere il nuovo inquilino come un intruso e non accettarlo facilmente.
Il cane potrebbe aver voglia di socializzare con il gatto, di giocare, importunandolo provocandogli fastidio.
E’ quindi il caso, se dobbiamo inserire un cane in una casa dove vive già un gatto, quindi nel suo territorio, procedere in modo molto graduale, così che il gatto possa abituarsi gradualmente alla presenza del cane.

E’ molto importante che le zone di “proprietà del gatto”, come la toilette e le sue ciotole, non siano accessibili al cane, perché sono punti strategici del territorio del gatto, che non gradirà vederli invasi.

Cosa mangiano cani e gatti

Altro motivo per tenere ben separate le zone per il cibo del cane e del gatto, è perché di solito il gatto si sa regolare autonomamente con i suoi pasti, mentre il cane, si sa, mangia tutto quello che trova, di norma.
Succede spesso che lasciamo le crocchette al gatto nella ciotola, per vederle poi sparire velocemente nella pancia del cane, che lieviterà sempre di più di giorno in giorno.
Questo accorgimento vale ancora di più se dobbiamo fornire al cane ed al gatto una dieta diversa.

E’ importante anche sapere che il cane è un onnivoro (vedi quali verdure possono mangiare i cani), mentre il gatto è un carnivoro stretto, quindi dobbiamo fornirgli del cibo ad alto contenuto di proteine animali. Non è pensabile fornire le crocchette del cane anche al gatto: ci ritroveremmo con un gatto con gravi carenze alimentari.

Ciotole separate

Un accorgimento per tenere separate le ciotole del cane e del gatto è quello di posizionare su una mensola rialzata la ciotola del gatto: questi non avrà problemi a raggiungerla con un balzo, e sarà sicuro di mangiare il suo cibo in santa pace.

Lettiera inaccessibile al cane

Anche la toilette del gatto deve essere posta in un luogo inaccessibile al cane: il gatto ama fare i suoi bisogni in tranquillità senza venire disturbato, altrimenti potrebbe sviluppare problemi di stress e iniziare ad urinare in giro per casa.

La convivenza, con i dovuti accorgimenti, può essere molto bella e divertente: vedere un gatto che gioca a fare gli agguati al cane è molto spassoso, il cane si divertirà a giocare con lui, ed il gatto si divertirà a sua volta ad occupare il posto preferito del cane nella sua cuccia, ignorando di proposito tutte le cucce che abbiamo predisposto per lui. Non c’è nulla da fare, il padrone di casa dovrà essere sempre e comunque il gatto!

Caniepadronifelici

Ho vissuto senza animali domestici per 30 anni, anni accompagnati dalla paura verso cani e gatti che mi è stata trasmessa da mia madre. Oggi mi chiedo come abbia potuto vivere tanti anni senza la loro compagnia. Se non si è capito ci siamo conosciuti, la paura è passata e siamo diventati grandi amici :)

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi